7 strumenti fondamentali per affrontare - e vincere - le sfide dell'era digitale

7 strumenti fondamentali per affrontare - e vincere - le sfide dell'era digitale

1. Sito Web/Ecommerce

ecommerce-website-superaildivario

Sembra strano scriverlo nel 2014, ma ad oggi sono ancora molte le realtà a non aver ancora realizzato il proprio sito web. Molti si sentono soddisfatti della presenza su vetrine più o meno valide, aggregatori di aziende etc.

Oggi i consumatori danno molta importanza alle informazioni che trovano su internet, spesso anche troppa. Fatto sta che la prima cosa che la maggior parte delle persone fa quando viene a conoscenza di un nuovo marchio o di un nuovo prodotto è andare a cercare notizie, recensioni o caratteristiche proprio su internet.

Non solo. Quasi il 50% degli utenti di internet oggi sono anche consumatori online. Cosa significa? Che le persone sono ormai pronte ad effettuare un'azione come l'acquisto di beni o servizi direttamente dal web. Il mercato dell'eCommerce è tra quelli in più forte espansione in questo momento. In Italia siamo ancora agli inizi: un'occasione da non perdere.

Sullo stesso argomento: E-commerce. Perché in Italia ci spaventa?

2. Motori di ricerca

seo-superaildivario

Avere un sito web, ovviamente, non è sufficiente per essere trovati. Gli utenti fidelizzati e che conoscono un marchio o un prodotto visiteranno volentieri il sito ufficiale, ma come fare per attrarre nuovi clienti?

Ancora oggi, anche se la tendenza è in calo, i motori di ricerca come Google sono la fonte principale di accessi ad un sito web. Ci sono due modi principali per farsi trovare: il SEO o posizionamento organico e gli annunci a pagamento. Entrambe le soluzioni offrono vantaggi e svantaggi, come spieghiamo in questo post:

SEO VS. AdWords? Cosa sono e come decidere

3. Social Network

social-network-superaildivario

La seconda fondamentale fonte di contatto da parte di potenziali nuovi clienti sono i Social Network. Una buona strategia Social può valere fino al 40% degli accessi totali ad un sito, oltre che permettere un'interazione diretta e veloce con gli utenti acquisiti e potenziali. Facebook oggi offre svariate possibilità promozionali e per monetizzare la propria base di quelli che una volta si chiamavano fan.

Il mondo delle reti sociali però non è solo Facebook. Ci sono diverse piattaforme che offrono vantaggi specifici a seconda del tipo di settore e degli obiettivi che si vogliono raggiungere. Twitter, Instagram, Pinterest, LinkedIN... Qual è la scelta migliore? Le possibilità sono infinite e vale la pena valutarle tutte con attenzione, come spiega anche una semplice ed interessante infografica che abbiamo pubblicato qualche giorno fa:

Quale social network scegliere? Un'infografica

4. Newsletter

newsletter-superaildivario

Uno degli strumenti di marketing più efficaci, anche se può sembrare strano, è la comunicazione diretta. Un conto però è farla nei confronti di utenti generici, sparando nel mucchio come le agenzie immobiliari che vi lasciano i volantini nella cassetta della posta. Un altro è raggiungere persone che sono in qualche modo legate al vostro marchio o prodotto, perché sono già clienti o perché hanno lasciato i propri dati per ricevere ulteriori informazioni.

Le potenzialità di newsletter e mailing list sono enormi e se si attua una strategia ben studiata si possono ottenere notevoli benefici in termini di fatturato e di fidelizzazione. Che si abbia un sito web, un eCommerce o semplicemente un blog l'uso consapevole della propria lista clienti può fare una grande differenza.

5. Sito Mobile/App

web-mobile-app-superaildivario

Sono più di 18 milioni le persone che, ogni giorno, si collegano a internet attraverso il proprio smartphone. Sono però pochissimi i siti che sono pensati per poter essere visualizzati anche sugli schermi dei vari telefoni e tablet. Questo si traduce in una perdita di visitatori e, quindi, di potenziali clienti.

Uno smartphone è, prima di tutto, un telefono. La prima cosa da considerare quindi è dare la possibilità all'utente di trovare facilmente il numero di telefono e, possibilmente, di chiamare direttamente con un tocco del dito. Un sito mobile dovrebbe aggregare tutte le principali informazioni di contatto nella prima schermata vista da chi si collega.

Le applicazioni – o app – che vengono scaricate direttamente ad esempio da AppStore e Play Store offrono altri vantaggi. In primo luogo il ritorno d'immagine dato dalla presenza con la propria icona sugli smartphone di clienti, ma anche le potenzialità in termini di fidelizzazione offerte dalle notifiche push, che possono essere inviate agli utenti in occasioni particolari o quando si trovano nelle vicinanze di un'attività.

6. WiFi Free e profilazione degli utenti

wifi-free-hotspot-overplace

La crescita esponenziale della diffusione degli smartphone e dei tablet ha trasformato quella che era una necessità di nicchia in una vera e propria esigenza primaria. Parliamo della connessione WiFi Free. Chiunque sia stato all'estero si sarà accorto di quanto questo servizio sia offerto quasi da tutte le attività commerciali.

Come scegliere che tipo di servizio wireless offrire? Il mio suggerimento è quello di scegliere uno strumento che chieda ai clienti una breve registrazione iniziale. In questo modo non solo si solleva l'esercente da ogni responsabilità in termini di privacy e di eventuali attività illecite delle connessioni, ma soprattutto si ottengono contatti profilati vitali per operazioni di marketing e comunicazione come newsletter ed invio di SMS con offerte e promozioni: la fidelizzazione in primo piano, ancora una volta.

7. Comparatori

shopping-prezzi-superaildivario

L'ultimo strumento che volevo citare in questo post è però quello forse più potente – e controverso – per chi vende qualsiasi cosa online. Che si tratti di prodotti, servizi oppure vacanze, assicurazioni e chi più ne ha, più ne metta, essere presenti sui comparatori di prezzi è diventato se non l'unico il più efficace metodo di promozione e vendita.

Il problema che questi siti creano è quello di scatenare una fortissima concorrenza sui prezzi. Il ritorno in termini di numero di clienti è però estremamente sostanzioso. Avere prezzi più competitivi può fare la differenza tra creare un business profittevole e sparire completamente. Trovaprezzi, Kelkoo, Facile.it, Subito.it, Immobiliare.it, Booking, Expedia... i portali che offrono comparazione di prezzi sono innumerevoli ed è necessario saper scegliere quello giusto per la propria attività.

Related Articles

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.